Programma di studio

Sono di seguito riportate le conoscenze e le abilità pratiche che vengono richieste ad un “European Tree Worker” qualificato, e che saranno oggetto di accertamento in sede di esame per il rilascio del Certificato ufficiale.

1.  Anatomia e fisiologia dell’albero

  • Conoscere i fondamenti della biologia dell’albero e la sua implicazione nelle moderne pratiche di arboricoltura
  • Riconoscere la morfologia degli alberi
  • Indicare le fasi principali di crescita e sviluppo di un albero
  • Le radici: tipologie, modalità di sviluppo nel terreno e modalità di assorbimento
  • Il fusto: sezione e modalità di accrescimento, difetti strutturali (rami codominanti)
  • Le foglie: struttura e funzioni
  • La fotosintesi, la respirazione e la traspirazione (generalità)
  • Principali meccanismi di difesa di un albero in risposta ad un danno, e la compartimentazione
  • Gli stadi di sviluppo ed i modelli architettonici dell’albero

2. La relazione albero-terreno

  • Il terreno: caratteristiche fisiche (tessitura, struttura), caratteristiche chimiche (pH), caratteristiche biologiche, caratteristiche idrologiche
  • La sostanza organica: proprietà e funzioni
  • La concimazione organica e inorganica
  • Descrivere il ruolo e l’ importanza delle micorrize per un albero
  • La pacciamatura
  • L’irrigazione e il drenaggio

3. Il riconoscimento degli alberi

  • Come si classificano gli alberi (nomenclatura, nome scientifico e nome comune)
  • Caratteri che consentono di definire la specie
  • Riconoscimento (in vivo o con supporti fotografici o audiovisivi) delle principali specie arboree della zona di residenza

4. L’impianto dell’albero

  • Ruolo dell’albero nell’ecosistema e in ambito urbano
  • La scelta della specie in rapporto al sito
  • La scelta dell’albero in vivaio: elementi di valutazione qualitativa
  • Il trasporto dell’albero
  • Preparazione del sito di piantagione
  • La piantagione
  • Il tutoraggio e la protezione
  • Manutenzione post-impianto
  • I grandi trapianti 

5. Diagnosi e valutazione di difetti e danni negli alberi

  • Le avversità abiotiche e biotiche
  • Identificare i sintomi e gli organismi implicati nella stabilità di un albero
  • Le tecniche di valutazione di stabilità (generalità)
  • L’individuazione dei principali sintomi di sofferenza, carenza o di instabilità
  • Le principali avversità dell’apparato fogliare
  • Metodi di lotta (agronomici, fisici, biologici, chimici, integrati)
  • Modalità di azione delle principali categorie di agrofarmaci
  • Classificazione e corrette modalità di utilizzo degli agrofarmaci
  • Lettura dell’etichetta dei presidi sanitari

6. Manutenzione e cura degli alberi ornamentali

  • Tipo e scopi della potatura
  • Periodi di intervento
  • Modalità di intervento (come potare in funzione dello scopo e del tipo di albero)
  • Metodi da usare per prevenire i danni agli alberi nei cantieri edili
  • Tecnica di protezione delle ferite superficiali al tronco
  • Descrivere il migliore sistema di consolidamento per un albero
  • Gli abbattimenti da terra
  • Gli abbattimenti in quota
  • L’abbattimento controllato

7. Attrezzature e tecniche di risalita e lavoro in pianta

  • Corretto uso delle scale
  • Corretto uso delle piattaforme elevabili (per ETW-platform)
  • Attrezzature e tecniche di arrampicata con le corde (per ETW-climbing) 

8. Corretto uso e manutenzione della motosega

  • I dispositivi di sicurezza (sicurezza attiva e passiva)
  • I DPI previsti per l’uso delle motosega
  • Norme d’uso in sicurezza
  • Tecniche di taglio e depezzamento
  • La manutenzione

9. L’albero e le leggi

  • Il Codice Civile (art. 892-899)
  • I Decreti di lotta obbligatoria
  • Esempi di Regolamenti comunali di tutela degli alberi
  • Le responsabilità civili e penali in caso di sinistro correlato agli alberi
  • Le associazioni professionali del settore

10. Prevenzione degli infortuni

  • Cenni sulle Leggi nazionali in fatto di sicurezza (Testo Unico D.Lgs 81 del 9/4/2008, coordinato con D.Lgs 106 del 3/8/2009)
  • Elaborazione del documento di valutazione dei rischi (DuVRi)
  • DPI (Dispositivi di Protezione Individuale)
  • Guida EAC sulla sicurezza
  • La delimitazione del cantiere di lavoro
  • Pronto soccorso (con particolare riferimento alle situazioni d’emergenza più comuni nella professione di Treeworker)

 

Dott. Valentin Lobis, dicembre 2009

Esami:

ETW (European tree worker)

a Monza - La Guastalla:

sabato 09 dicembre 2017

 

 

ad Assisi - Fontemaggio:

sabato 16 settembre...

ETT (European tree technician)

a Monza - La Guastalla:

10 + 11 novembre 2017

 

 

I primi certificati ETT in Italia:

 

Abbiamo lavorato bene - dice, con soddisfazione, Valentin Lobis, responsabile dell'esame ETT e presenta i primi certificati in Italia.

 

Nella foto i 13 partecipanti della 1° sessione ETT in Italia (2010) con il supervisore dell’EAC Christian Nellen ed i 4 esaminatori: Valentin Lobis (coordinatore), Ivonne Califano, Luigi Delloste e Paolo Casagrande