Procedure pratiche nella manutenzione e cura degli alberi

Sicurezza del luogo di lavoro e valutazione del rischio

Un ETT deve essere in grado di:

  • Conoscere i requisiti e le procedure implicati nella valutazione del rischio nei lavori sugli alberi.
  • Eseguire una corretta valutazione del rischio / l’elaborazione del documento" di valutazione dei rischi (DVR), D.Lgs. 81/08
  • Identificare l’ equipaggiamento di sicurezza, le procedure di lavoro e le esigenze di formazione per: messa a dimora, tree-climbing, utilizzo di piattaforme aeree, uso della motosega dalla piattaforma o in corda durante la potatura o l’ abbattimento di un albero, consolidamento di un albero, uso della scippatrice, della fresa ceppi e di altri macchinari necessari, primo soccorso, etc (in accordo con le specifiche tecniche).
  • Osservare le regole per la sicurezza messe a punto dalle associazioni professionali o di altri organismi e autorità.
  • Assicurare la corretta manutenzione delle attrezzature.

Organizzazione del cantiere di lavoro

Un ETT deve essere in grado di:

  • Spiegare i criteri usati per il controllo e la scelta degli strumenti, del materiale, dei macchinari, dei DPI necessari al lavoro.
  • Spiegare come e quali requisiti di sicurezza preparare sul luogo di lavoro (cantiere).
  • Stabilire le procedure da seguire in cantiere per la tutela della salute dei terzi.
  • Stabilire le procedure di emergenza per il luogo di lavoro.
  • Implementare la sicurezza sul lavoro e la prevenzione nel luogo di lavoro a seconda le direttive.

Supervisione (direzione lavori) sui cantieri

Un ETT deve essere in grado di:

  • Spiegare e dimostrare le tecniche di guida del personale.
  • Discutere la valutazione del rischio con il gruppo di lavoro.
  • Supervisionare l’organizzazione del cantiere di lavoro.
  • Pianificare il lavoro e stabilire le responsabilità nel gruppo di lavoro.
  • Supervisionare le procedure di lavoro, l’uso dei macchinari e dell’ equipaggiamento.
  • Comunicare con il pubblico durante le operazioni di lavoro.
  • Comunicare con il committente all’inizio e alla fine del lavoro.

Miglioramento del sito e misure ausiliare

Un ETT deve essere in grado di:

  • Produrre miglioramenti nel sito in accordo con le direttive tecniche.
  • Eseguire le operazioni di decompattazione, di areazione e di rinnovo del terreno.
  • Installare i sistemi di irrigazione e di areazione.
  • Usare, selezionare e distribuire i fertilizzanti e gli ammendanti.
  • Proteggere la zona della radici da possibili danneggiamenti.
  • Eseguire le ispezioni e le misure necessarie di post-trapianto.
  • Elaborare il piano gestionale del cantiere.

Tree-climbing e piattaforme aeree

Un ETT deve essere in grado di:

  • Selezionare la tecnica corretta e l’equipaggiamento necessario per muoversi sicuro all’interno dell’albero e intorno all’albero.
  • Dimostrare competenza nell’uso di corde, piattaforme aeree e scale.
  • Scegliere gli strumenti più adatti al lavoro manuale da intraprendere.
  • Assicurare la corretta manutenzione alle attrezzature e all’equipaggiamento.
  • Treeclimbing: Scegliere il migliore accesso all’albero, tenendo in conto le limitazioni del sito.
  • Conoscere le pratiche migliori per l’uso della motosega in corda; guardare l’ opuscolo EAC “Aerial Tree Work Operations”.
  • PLE: Conoscere le normative nazionali ed europee che regolano l’uso delle piattaforme aeree.
  • Conoscere le pratiche corrette dell’uso della motosega sulle piattaforme aeree; Guardare l’opuscolo della EAC “Aerial Tree Work Operations”.

Abbattimento di alberi

Un ETT deve essere in grado di:

  • Descrivere i vari metodi di abbattimento di alberi interi e a pezzi (abbattimento controllato).
  • Scegliere l’equipaggiamento più idoneo al lavoro.
  • Effettuare la corretta manutenzione delle attrezzature e dell’equipaggiamento.
  • Osservare la normativa relativa all’uso dei DPI.

Esami:

ETW (European tree worker)

15 settembre 2018

ad Assisi - Fontemaggio

 

01 dicembre 2018

a Monza - La Guastalla

 

ETT (European tree technician)

San Michele all'Adige TN - FEM

> primavera 2019

 

I primi certificati ETT in Italia:

 

Abbiamo lavorato bene - dice, con soddisfazione, Valentin Lobis, responsabile dell'esame ETT e presenta i primi certificati in Italia.

 

Nella foto i 13 partecipanti della 1° sessione ETT in Italia (2010) con il supervisore dell’EAC Christian Nellen ed i 4 esaminatori: Valentin Lobis (coordinatore), Ivonne Califano, Luigi Delloste e Paolo Casagrande